La Confederazione Italiana Armatori (Confitarma) ha announciato che si è riunito il nuovo consiglio l’11 luglio a Roma, presieduto da Emanuele Grimaldi, eletto dall’Assemblea della Confitarma il 20 giugno scorso. A seguito delle dimissioni di due consiglieri, sono entrati a far parte del consiglio Antonio Morfini e Bruno Musso. L’attuale presidente dei Giovani Armatori, Andrea Garolla di Bard, risultato primo dei non eletti, verrà cooptato dal consiglio dopo l’elezione del nuovo presidente dei GGA.

Si è quindi aperta una lunga discussione sull’attuale difficile situazione che si è venuta a creare nell’ambito dell’Associazione, soprattutto a seguito delle dimissioni di importanti gruppi armatoriali. Nonostante siano state espresse posizioni diverse, unanimemente è stata sottolineata la priorità di unità dell’associazione, quale fattore indispensabile per la sua forza e autorevolezza, e la volontà di proseguire nell’azione di recupero dei soci dimissionari.

Successivamente, la Commissione di Designazione ha svolto la relazione sui risultati delle consultazioni, terminate il 23 giugno, da cui è emerso che il candidato ad aver ottenuto la maggioranza delle preferenze è il consigliere Mario Mattioli. Dopo l’illustrazione del programma del candidato presidente, i consiglieri hanno proceduto alla votazione a scrutinio segreto del nominativo da proporre all’assemblea.

• Mario Mattioli ha ottenuto un’ampissima maggioranza, pari a circa l’85% dei voti.

Infine, il consiglio ha deliberato di convocare a fine settembre l’assemblea che dovrà procedere all’elezione del presidente.


Mario Mattioli (foto: il Mattino.it)

print

Leave a Reply

Your email address will not be published.